Tributo a Rino Gaetano

(2011)

Rino Gaetano
Rino Gaetano

Il progetto nasce dalla voglia di offrire al pubblico e a noi stessi le emozioni delle canzoni del cantautore calabrese scomparso tragicamente ormai da trent’anni.
Le note di brani come Gianna, Ma il cielo è sempre più blu, Nuntereggae Più, Ahi Maria, L’emigrante, Berta filava, ecc non ci hanno in realtà mai abbandonato, semplicemente perchè ci hanno emozionato tutte le volte in cui le abbiamo riascoltate, magari come sottofondo…… ad un servizio al tg, o di sfuggita, in qualche radio nostalgica, o perchè ci è ricapitato fra le mani qualche vecchio 33 giri.
La voce di Rino Gaetano ha sempre avuto questo effetto taumaturgico, liberatorio, da sempre esalta il represso desiderio di gridare al cielo ed al vento solitudini, rabbia contro il sistema, frustrazioni. Da qui la tragica consapevolezza della gravità delle questioni di cui trattava Rino, nonostante la leggerezza con cui raccontava le sue storie, l’ironia con la quale seppelliva e ridicolizzava i quotidiani nemici; ma era solo un cantautore, e le sue erano solo canzoni. Oggi lo tributiamo perchè, comunque, ci ha fatto e ci fa bene ascoltarle.

Chi siamo?
Oltre che essere, da sempre “Figli di Gianna” in quanto musicisti, il progetto è prodotto e curato da Mirko Ierace, professione camionista, colui che ridarà voce alle canzoni di Rino,
Davide Brambilla e Angapiemage Persico, musicisti che, come principale attività negli ultimi dieci anni hanno partecipato ai tour ed alle produzioni discografiche di Enrico Ruggeri e Davide van de Sfroos.
Figli di Gianna”, ossìa Mirko Ierace (voce), Davide Brambilla “Billa” (tastiere, tromba, fisarmonica, cori, sampler), Angapiemage Persico “Anga” (violino), Lucio Bardi (chitarra acustica ed elettrica cori), Rachele Rebuscini (basso cori), Silvio Centamore (batteria cori).